L’Associazione della Croce Rossa in Italia e la sua struttura nazionale

La Croce Rossa Italiana, fondata il 15 giugno 1864 ed eretta originariamente in corpo morale con Regio Decreto 7 febbraio 1884, n. 1243, è un’Associazione senza fini di lucro che si basa sulle Convenzioni di Ginevra del 1949 e sui successivi Protocolli aggiuntivi, di cui la Repubblica Italiana è firmataria.

La Croce Rossa Italiana, è persona giuridica di diritto privato ai sensi e per gli effetti del decreto legislativo 28 settembre 2012, n. 178 e ss.mm.ii. e del Libro Primo, titolo II, capo II, del codice civile. L’Associazione è di interesse pubblico ed è ausiliaria dei pubblici poteri nel settore umanitario, posta sotto l’alto Patronato del Presidente della Repubblica.
La Croce Rossa Italiana è ufficialmente riconosciuta dalla Repubblica Italiana con il decreto legislativo 28 settembre 2012, n. 178 quale Società volontaria di soccorso ed assistenza, ausiliaria dei poteri pubblici in campo umanitario, in conformità alle Convenzioni di Ginevra ed ai successivi Protocolli aggiuntivi, e quale unica Società Nazionale della Croce Rossa autorizzata ad esplicare le sue attività sul territorio italiano.

L’obiettivo principale della Croce Rossa Italiana è quello di prevenire ed alleviare la sofferenza in maniera imparziale, senza distinzione di nazionalità, razza, sesso, credo religioso, lingua, classe sociale o opinione politica, contribuendo al mantenimento e alla promozione della dignità umana e di una cultura della non violenza e della pace. I soci della Croce Rossa Italiana, attraverso un sistema di rappresentanza, ne determinano la politica, la strategia, gli obiettivi e gli organi di governo. Tramite i suoi membri, la Croce Rossa Italiana individua i bisogni e fornisce assistenza in maniera imparziale. I soci della Croce Rossa Italiana si distinguono in volontari, sostenitori, benemeriti e onorari.

Tra gli emblemi previsti dalle Convenzioni di Ginevra e dai successivi Protocolli aggiuntivi, la Croce Rossa Italiana adotta come proprio la croce rossa su fondo bianco. Tale emblema, posto all’interno di due cerchi concentrici di colore rosso, tra i quali è riportata la scritta “Convenzione di Ginevra 22 agosto 1864”, e sempre abbinato alla scritta per esteso “Croce Rossa Italiana”, ne costituisce il logotipo identificativo.

 

L’attuale Presidente nazionale è Francesco Rocca, eletto nel 2016. Il Consiglio direttivo nazionale è composto da Paola Fioroni, Massimo Nisi, Rosario Maria Gianluca Valastro e Gabriele Bellocchi, consigliere giovane.

Nel mese di novembre 2017, il Presidente Rocca è stato eletto a maggioranza assoluta Presidente delle Federazione Internazionale di Croce Rossa e Mezzaluna Rossa (FICR), il network globale umanitario più grande del mondo.

 

 

Lo Statuto e l’organizzazione del Comitato territoriale di Uggiate-Trevano

Un decreto del Ministero della Salute, in data 16.4.2014, aveva posto a carico del Presidente Nazionale CRI il compito di approvare lo Statuto tipo dei Comitati Locale che dal 1 gennaio 2014 hanno acquisito la personalità giuridica di diritto privato.

Dopo un confronto con i vertici regionali, con il gruppo di lavoro sullo statuto e con i Delegati nazionali, il Presidente Avv. Rocca con propria ordinanza del 1 agosto 2014 ha approvato lo schema di statuto tipo dei Comitati Locali con personalità di diritto privato, tenendo conto della normativa vigente sia in materia di Associazioni di Promozione Sociale sia di ONLUS.

Il Comitato Locale CRI di Uggiate-Trevano, costituito in Associazione di diritto privato, aveva già dichiarato, in data 30 dicembre 2013, di essere parte integrante dell’Associazione della Croce Rossa Italiana condividendone lo Statuto e i principi ispiratori.

A seguito delle elezioni svoltesi 28 febbraio 2016, il Presidente Nazionale CRI Avv. Francesco Rocca con proprio provvedimento n. 47 del 18 marzo 2016 ha nominato il Presidente, Paolo Russo, e il Consiglio d’Amministrazione del Comitato CRI di Uggiate- Trevano nelle persone di Donà Ermenegilda, Fagiani Angelo, Bernasconi Aldo, Fava Riccardo, in rappresentanza della componente Giovani.

Il Consiglio s’è insediato il giorno 30 marzo 2016 e nel corso della prima seduta è stata nominata Vice-Presidente del Comitato Donà Ermenegilda.

La volontaria Rossana Luppi ha assunto l’incarico di Segretario generale.

Direttore sanitario del Comitato è il dr. Christian Ricetti

 

Scarica PDF: Statuto_dell__Associazione_della_Croce_Rossa_Italiana